> le mie attività

 

"Spina Verde, si convochi Consiglio aperto. Stop a vandalismo e incuria amministrativa"
Inserito il 03 maggio 2017
"Spina Verde, si convochi Consiglio aperto. Stop a vandalismo e incuria amministrativa"

(Fonte: Gazzetta di Benevento)

 

Francesco Farese, coordinatore cittadino di "Alternativa Popolare", interviene per commentare il servizio di "Gazzetta" sulle devastazioni sempre attive ai beni che compongono la Spina Verde al Rione Libertà.
"Gentile direttore - ci dice Farese - gli ennesimi episodi di vandalismo alla Spina Verde, segnalati da "Gazzetta di Benevento" il 29 aprile scorso, dovrebbero imporre una seria riflessione sulla gestione di questi spazi.
Ho atteso, quindi, fiducioso in questi giorni una reazione dell'Amministrazione comunale a tale situazione, ma invano.
Evidentemente le passerelle e le operazioni spot per suscitare clamore mediatico e riaccendere i riflettori sulla propria figura politica sono più importanti per il nostro sindaco.
A quasi un anno dall'insediamento dell'Amministrazione comunale, promesse ed annunci a parte, non c'è stata alcuna svolta concreta per un'opera che nasce con l'intento di apportare una rigenerazione urbana al quartiere e che invece, per incuria ed inerzia della Giunta, si sta sgretolando a poco a poco.
Senza dubbio alcuno sono da condannare innanzitutto gli atti dei pochi incivili che stanno vandalizzando un bene di tutti; chi compie tali azioni va individuato e punito.
Il ruolo di una buona Amministrazione sarebbe però anche quello di evitare che alcuni episodi accadano, di prevenire questi fenomeni, di guidare la comunità verso best practice.
Nulla di tutto ciò è avvenuto in questi mesi.
Abbiamo assistito, invece, a posizioni contrastanti fra il management all'interno di Gesesa a cui il Comune intenderebbe affidare la gestione della Spina Verde, a un rifiuto espresso da parte dell'Amministrazione alla richiesta di Asia che intendeva trasferirvi la sede amministrativa (ciò avrebbe comportato un risparmio di 27mila euro dei contribuenti per il canone di affitto attuale) ed ancora a dinieghi alle istanze di gruppi di cittadini e di associazioni per la gestione sociale degli spazi.
Su tale questione, non c'è più tempo da perdere, non c'è più spazio per speculazioni politiche, l'Amministrazione intervenga prima che sia troppo tardi, prima che un'opera pubblica che dovrebbe costituire una risorsa si trasformi in un'altra situazione di degrado, in un altro problema da risolvere.
Per questo, rivolgiamo un appello al presidente del Consiglio comunale a rispondere con urgenza alla richiesta dei consiglieri dei gruppi di opposizione (Benevento Popolare, Pd, Del Vecchio Sindaco), protocollata ormai da un mese, di convocare sul tema delle strutture della Spina Verde, la loro gestione e i percorsi di cittadinanza attiva, una seduta dell'assise aperta ai rappresentanti dei Comitati di Quartiere e delle principali associazioni di promozione sociale e culturale operanti nel Rione Libertà.
Occorre una discussione reale, senza chiusure preconcette da parte dell'Amministrazione, che possa condurre subito, con il coinvolgimento dei cittadini, a un cambio di passo per la Spina Verde.
Il Rione Libertà, i beneventani meritano molto più di quanto visto in questi mesi..."

 

Invia commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi sono obbligatori

 

 

 

 

Acconsento al trattamento dei dati

 

Privacy Policy | Cookie Policy
Concept e Design Artèteco